Arcidiocesi
di Ferrara-Comacchio

 
 
 

Parrocchia

Santa Maria Nuova

Orario Sante Messe:
Feriale ore 18:00
Prefestivo ore 18:00
Festivo ore 8:30 - 11:00 - 18:00

Arcidiocesi Ferrara-Comacchio
 
 

DOVE SIAMO




 

DESCRIZIONE

Date

Fondata nel 1182.
Eretta nel 1278.

STORIA

La chiesa di S. Maria, chiamata anche S. Maria delle Nevi a motivo di un dipinto dello Scarsellino che vi è conservato e che raffigura il miracolo della nevicata sull'Esquilino a Roma, risale al XII secolo e fu edificata in Santa Maria Nuova un'area appartenente ai monaci benedettini di S. Bartolomeo fuori le Mura in un sito in cui esisteva già, probabilmente dal X secolo, una cappella intitolata a S. Maria dei pescatori. Ritrovamenti di marmi bizantini coevi a quelli del monastero di S. Bartolo fanno supporre che si tratti del più antico complesso sacro sorto a Ferrara. S. Maria Nuova era certamente già parrocchia nel 1278 e nel 1574 vi fu incorporata la piccola parrocchia di S. Giustina. Nel sec. XVII furono abbattuti numerosi edifici sacri e civili in una vasta area nei pressi della chiesa per edificare una Fortezza pontificia: in quell'occasione venne abbattuta la chiesa di S. Giovanni di Castel Tedaldo e la relativa parrocchia si conservò solo come priorato che fu alloggiato in S. Maria Nuova. Nel 1709 il vescovo Luigi Dal Verme dispose che la parrocchia di S. Biagio, la cui chiesa era stata distrutta, fosse aggregata alla parrocchia di S. Maria ad Nives. Nel corso dello stesso secolo furono poi attuati vari interventi che modificarono lo stile architettonico della chiesa. Nel 1813 cessarono le funzioni parrocchiali poiché S. Benedetto era stata eretta a parrocchia nel 1806 e fu aggregata come succursale alla predetta parrocchia. In seguito all'espansione demografica del rione di S. Maria Nuova, la chiesa riprese ad essere officiata con regolarità e fu eretta in curazia autonoma dall'arcivescovo mons. Ruggero Bovelli con decreto del 25 dicembre 1932, riconosciuta poi come tale anche civilmente con Regio Decreto del 23 maggio 1935. Lo stesso arcivescovo Bovelli, tenuto presente che nel popoloso quartiere formato dall'ex Piazza d'Armi ed ex Orto della Frutta, erano sorte importanti costruzioni a tipo economico ove alloggiavano numerose famiglie e che dal censimento del 21 aprile 1936 la popolazione presente, compresa nel perimetro della curazia, ammontava a 4311 persone, venne nella determinazione di elevarla a parrocchia. Con i bombardamenti del 1944 la chiesa riportò danni gravissimi che comportarono la perdita di molte opere d'arte. Al termine della guerra furono intrapresi i lavori di restauro: l'edificio fu nuovamente consacrato nel 1950. Nel 1921 fu costruita la piccola Cripta per custodire l'antica tomba degli Aldighieri, che raccoglie i resti di non pochi dei personaggi dell'illustre famiglia.

Cronotassi

Marzola Italo (1961-1999), Busi Carlo Alberto (1955-1961), Silvestri Quinto (1949-1954), Boschetti Mario (1943-1943), Borgatti Carlo (1943-1943), Gregorio S.D.B. Michele (1943-1949), Abetini Antonio (1937-1943), Cirelli Ermanno (1930-1937), Cirelli Ermanno (1907-1940).




Orario Estivo
Giorno
Ora
Tipo Liturgia
Annotazioni
08:30
Festiva
11:00
Festiva
18:00
Feriale
18:00
Prefestiva
18:00
Festiva

Orario Invernale
Giorno
Ora
Tipo Liturgia
Annotazioni
08:30
Festiva
11:00
Festiva
18:00
Feriale
18:00
Prefestiva
18:00
Festiva



Eventi in corso (0)
Archivio Eventi (0)
 
 

CONTATTI

 
 

Parrocchia di Santa Maria Nuova e San Biagio

Ferrara
 

Indirizzo:
Via Aldighieri 42
44121 Ferrara
Ferrara FE


Telefono:
0532 258505


Email:


Web:


Parroco:


Diacono:

 

VOCI CORRELATE

 
Vicariato

 

APPUNTAMENTI

  

LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
DOM